Il velista rappresenterà la Sicilia a questa importante regata d’altura.

La grande vela d’altura italiana riparte ad aprile con la “Garmin Roma per due”, l’annuale regata offshore d’altura organizzata dal Circolo Nautico Riva di Traiano.

Quest’anno un velista siciliano rappresenterà la sua isola a questa importantissima regata, il navigatore Andrea Barbera sarà al via a bordo della sua “Firstissimo” UNA BARCA SENZA COMPROMESSI, NATA PER CORRERE NELLE REGATE D’ALTURA OFFSHORE IN MEDITERRANEO, IN SOLITARIO E IN EQUIPAGGIO.

Barbera reduce dalla sua ultima avventura, il periplo della Sicilia a vela, in solitario, a bordo di un piccolo catamarano sportivo non abitabile, divenuto brand ambassador di Tag Heuer, dopo aver vinto il prestigioso premio “Velista dell’anno 2020”, sarà al via nella categoria “per 2” sotto i colori del suo circolo, il Club Nautico Punta Piccola di Agrigento che da sempre ha fornito assistenza e appoggio in tutte le sue avventure, e con il prestigioso patrocinio del Comune di Agrigento che nella persona del sindaco Franco Miccichè ha voluto anch’egli sostenere Andrea nella sua iniziativa.

L’attesa è già alta, anche perché dopo un inverno passato senza regatare causa Covid, la voglia di scendere di nuovo in acqua è davvero tanta, acuita anche dalla splendida performance di Luna Rossa in Coppa America e dal Vendée Globe, con l’ottima performance di Giancarlo Pedote che, con il suo ottavo posto, ha realizzato la miglior prestazione italiana di sempre. Giancarlo ha partecipato alla Roma per 1 nel 2016 e, come lui, tanti grandi velisti oceanici italiani e non, presenti e passati, hanno regatato in questa nostra difficile regata. Giovanni Soldini, Isabelle Autissier, Andrea Mura, Vittorio Malingri, Ambrogio Beccaria, Alberto Bona, Gaetano Mura. 

Si parte il 10 aprile la “GARMIN ROMA PER 2”, impegnativa come nessun’altra regata in Italia, 539 miglia NON STOP che porterà i concorrenti a superare un primo cancello a Ventotene per poi dirigersi verso Lipari, da lasciare a sinistra, e rientrare con rotta libera fino a Riva di Traiano.